Vai al contenuto

Fiducia in sè stessi, ritorna al centro.

Quando siamo nelle prove della vita, quando la crisi sopraggiunge, quando il trauma ci costringe a muoverci da dove eravamo ancorati, allora la fiducia in se stessi, e nell’esistenza tutta, viene meno.

Mantenere e sviluppare fiducia, così come la fede, è la prova più alta per l’essere umano, che illuso nella materia, cerca costantemente di adattarla alle sue idee, ai suoi desideri e progetti.

Come recuperare la fiducia allora? Da un lato crescendo nella consapevolezza della realtà divina presente in noi che, nella sua perfezione, crea quel progetto di vita attraverso il quale, esperienza dopo esperienza, l’anima cresce per tornare verso la sua Fonte. Dall’altro riconoscendo come, se ci si affida solo alla mente, che misura, analizza, valuta e prevede, la fiducia resta solo un miraggio. Solo attraverso la dimensione del cuore si può accedere ad un fiducia illimitata, che non è altro che la fiducia nel flusso della vita nel quale ognuno è chiamato a lasciarsi andare, ad abbandonarsi, ad arrendersi, certo la vita lo condurrà verso ciò che è il suo massimo bene.

“Ciò che il cuore conosce oggi, la testa comprenderà domani.” Dalle opere di Seneca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *