Vai al contenuto

Hanumanasana, la posizione della divinità Hanuman

Hanuman, nel pantheon induista, è una divinità di grande valore, è definito il dio delle scimmie (anche se ufficialmente era un generale ed un guerriero), un potente capo di straordinaria forza e prodezza. Epico è il suo ruolo nel Ramayana, la storia delle vicende del dio Rama, a cui Hanuman ha prestato il suo aiuto dimostrando grande devozione alla sua causa.

Questo asana è dedicato dunque a questa illustre figura, raffigurandone i prodigiosi salti per cui divenne famoso nei racconti epici. Hanumanasana dunque si esegue portando le gambe alla massima estensione in direzione opposto, realizzando la cosiddetta spaccata sul piano sagittale,

Si esegue dunque partendo dalla posizione di quadrupedia, portando un piede in avanti si iniziano a tendere entrambe le gambe tenendo le mani bena appoggiate a terra e tenendo i fianchi sollevati. Infine espirando si premono le gambe e i fianchi verso terra sostenendosi con le mani.

Questo asana, intenso e profondo, produce diversi benefici alle gambe, curandone diversi difetti, tonificandone i muscoli, mantenendo gli arti inferiori in buone condizioni, rilassando e rinforzando in particolare i muscoli abduttori delle cosce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *