Vai al contenuto

Il suono, la vibrazione dell’Universo.

Il suono è un insieme di vibrazioni, e ogni vibrazione ha una particolare frequenza. La realtà che viviamo non è altro che il risultato della densificazione di vari suoni fino allo stadio finale di materia.

Nell’essere umano il suono si esprime attraverso la voce, ed ogni voce è un suono speciale, unico, che può modificare e creare la realtà circostante.

Il primo suono comparso nel creato fu il verbo di Dio, il primo movimento, e da Esso si è generata una vibrazione sonora che si è via via sempre più densificata.

Ogni parola proferita attraverso il suono della propria voce, dà la possibilità ad ogni essere umano di “creare” in perfetta somiglianza a Dio.

Il suono prodotto deve provenire dall’anima, dalle profonde radici dell’essere, affinché possa manifestarsi l’intento che lo guida, ed al sentimento che lo ispira. Così, con un sentimento autentico, l’intento sarà adeguato, e l’energia divina si manifesterà attraverso la voce.

Ogni suono che si esprime da ogni essere umano deve provenire dall’essenza, affinchè possa manifestarsi in perfezione.

Nella tradizione indiana si da particolare importanza al suono, in quanto ritenuto, appunto, fonte creativa. Così nella pratica dello Yoga la recitazione dei cosiddetti mantra è molto diffusa.

Il mantra è lo strumento più semplice per arrivare alla realizzazione, per entrare in meditazione, e può essere anche una preghiera o un’invocazione. Ma, soprattutto, può essere un ringraziamento, alla vita, alla natura di cui le divinità rappresentano gli aspetti. Così ogni mantra fa vibrare un aspetto della natura.

Il termine mantra è composto da tre parole: manas, ossia mente, trana, ossia protezione, tr, ossia strumento. Mantra è un strumento per proteggere la mente. Esso infatti sincronizza i due emisferi del cervello, li riequilibra.

I mantra sono anche scienza, quindi precisi, certi, efficaci, ogni suono produce un effetto, creando un campo magnetico, collegato ad una forma geometrica, ad un colore ecc.

Ogni mantra è formato da un numero di lettere in sanscrito che hanno un effetto preciso dato dalla combinazione dei suoni. E come abbiamo visto, ogni suono ha un potere, dato dalla sua vibrazione.

Possiamo aggiungere che i mantra inoltre hanno lo scopo di ristrutturare l’ego e la mente.

Il principale mantra è Om, il pranava, la vibrazione da cui si è originata la creazione.

Gli effetti della recitazione dei mantra sono di: rallentare le onde cerebrali, rilassare la mente, donare calma e benessere. La recitazione via via si esaurisce lentamente, per arrivare al vuoto mentale, un vuoto “pieno”, che consente di ascoltare, comprendere la voce sottile dell’intuizione e collegarsi alla propria parte spirituale, come se si accantonasse la mente.

La recitazione dei mantra viene detta Japa, ed ogni mantra richiama un’aspetto, una qualità divina.

Tra i mantra i più potenti sono i Bija mantra, ossi mantra seme, ossia suono ridotti all’essenza vibratoria con un potere accentuato e profondo, sono sillabe che mostrano essenza vibratoria della Verità. Tra questi particolare valore riveste il mantra Aham Saha, che significa “io sono lui”, che si recita in maniera contratta con Hong So.

Hong So è un mantra di valore vibratorio immenso, simile al più famoso So Ham, che deriva dall’esperienza e dagli insegnamenti del Maestro Paramahansa Yogananda. Tale vibrazione ci ricorda di essere Spirito, di essere l’Infinito, di essere Lui, di essere Dio. Recitato nella meditazione porta la coscienza ad una consapevolezza sempre più vasta, oltre l’ego, nell’infinito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *