Vai al contenuto

Parighasana, la posizione del cancello

Letteralmente Parigha in sanscrito significa trave o sbarra, che veniva usata per chiudere un cancello, in quanto il corpo è simile ad una trave incrociata: per questo motivo Parighasana viene comunemente chiamata la posizione del cancello.

Parighasana si esegue partendo dalla posizione inginocchiata. Si allarga la gamba dx girando lentamente il piede verso destra. Ora inspirando si allargano le braccia, si eseguono due respiri, e poi espirando si inizia a flettere il busto verso destra. Continuando nella flessione la mano dx si appoggia sulla gamba dx scivolando verso il piede dx, mentre il braccio sx si solleva e si allunga avvicinandosi alla testa ed all’orecchio sx, protendendo la mano verso il piede dx. Rimanere per qualche respiro nella posizione, infine inspirando si esce dalla posizione per poi ripeterla sull’altro lato.

Parighasana tende la zona pelvica, con un lavoro asimmetrico, da un lato si tende, dall’altro si piega lateralmente, producendo effetto benefico su muscoli ed organi addominali, ma anche sulla stessa pelle della zona. Essendo una flessione laterale, la colonna ne risulterà migliorata, venendo resa più flessibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *