Vai al contenuto

Praticità, plasmo la mia realtà

Ogni passo è rivolto verso la Verità, altrimenti stiamo solo rimandando e perdendo tempo. Così, anche se sembra un controsenso, una delle qualità più importanti nella spiritualità è la praticità, ossia il “praticare” gli insegnamenti.

Ogni devoto, praticante, neofita dovrebbe accogliere ogni insegnamento con il beneficio del dubbio, e sottoporlo all’unica verifica plausibile, ossia il metterlo in pratica. Solo attraverso la pratica ogni insegnamento diviene reale, tangibile, verificabile, mentre se resta nel mondo mentale delle idee, è solo vero in “teoria”. Quando se ne fa esperienza diretta , tale insegnamento è accolto, integrato, diviene una nostra espressione, diviene “vero”, si può condividerlo, ed essere esempio vivente a sua volta.

Così, perseverando nella pratica, si può rendere ogni insegnamento reale e migliorarne l’espressione fino alla perfezione. Del resto i grandi Maestri lo sono diventati proprio attraverso un’incessante pratica fino a raggiungere la perfezione: un vero Maestro realizzato ha integrato in sé ogni insegnamento alla perfezione, divenendo la perfetta espressione nella materia del Divino.

Un Maestro realizzato diviene così un perfetto esempio, una guida saggia verso la realizzazione del sé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *