Vai al contenuto

(Salamba) Sarvangasana, la posizione della candela

La posizione della candela è una posizione di inversione, in cui la testa si trova più in basso rispetto al cuore. Il termine Salamba indica che la posizione è sostenuta, appoggiata, mentre Sarvanga indica tutto il corpo o tutti gli arti (anga = arti): questo fa dedurre che la pratica di questo asana produce benefici su tutto il corpo.

L’esecuzione dell’asana prevede di partire con il corpo disteso supino: espirando si portano le ginocchia al petto, mentre contraendo l’addome inspirando si solleva il bacino per avvicinare le ginocchia alla fronte, mentre i gomiti, flettendosi, portano le mani aperte ad appoggiarsi ai lombi, sostenendoli. A questo punto, con cautela, si distendono le gambe verso l’alto, mantenendo il peso sulle spalle e sulle braccia di sostegno. Tenere addome e glutei attivi per mantenere stabile la posizione.

E’ una delle posizioni più importante, un vero dono, portando armonia e felicità all’intero organismo, una panacea per i sintomi più comuni. Stimola la circolazione sanguigna, la funzione tiroidea, rilassa il sistema nervoso, facilita le funzioni digestive e la peristalsi. Porta leggerezza e rigenera l’intero organismo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *