Vai al contenuto

Virabhadrasana I, la posizione del guerriero

Virabhadrasana è dedicata al guerriero Virabhadra, che il mito dice essere nato da un capello del Dio Shiva, unanimemente considerato come colui che ha “donato” lo Yoga all’umanità.

Questo asana simboleggia il conflitto interiore, la battaglia per la scoperta della vera natura del proprio essere, la conquista dell’Infinito. Si tratta di un “guerriero spirituale” che coraggiosamente combatte contro l’ignoranza della nostra vera Natura, la causa ultima di tutta la nostra sofferenza.
Virabhadrasana si esegue in tre diversi modi. Virabhadrasana I si esegue partendo dalla posizione di Prasarita, ossia a gambe divaricate. Aprendo di 90° il piede destro, espirando si ruota in quella direzione, ed inspirando si sollevano entrambe le braccia. ancora espirando si affonda sulla gamba destra piegando il ginocchio fino a 90°, tenendo la tibia perpendicolare a terra. Mantenere la posizione per qualche respiro.

Questa posizione apre il torace, facilitando la respirazione, toglie rigidità a spalle e schiena, tonifica le caviglie e ginocchia, toglie rigidità al collo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *